Altare della Patria dall'alto. Inchiostro su carta..
L'Altare della Patria
Monumento
clicca per leggere l'articolo
Dedica: Il primo Re dell'Italia unificata
Fino alla metà dell'800 la peninsula italiana era composta di una serie di piccoli stati indipendenti, gran parte dei quali erano sotto l'influenza dei grandi poteri europei. Un movimento per l'unificazione cresceva attaccandosi alla figura del re della Sardegna ed il Piemonte, Vittorio Emanuele II. Mentre l'esercito del re sconfiggeva gli austriaci, il condottiere Giuseppe Garibaldi, a capo di un esercito improvvisato, sopprafece i principati spagnoli nel sud, e nel 1861 fu dichiarato uno stato embrionico. Nel 1870 l'esercito di Garibaldi sconfisse le armate del Papa ed entrò a Roma, l'anno seguente Roma divenne la capitale dell'Italia unificata. Il monumento a Piazza Venezia è una dichiarazione volutamente grandiloquente della nuova nazione.