Il Teatro di Marcello visto dall'alto. Inchiostro su carta. Il tempio di Apollo Sosianus. Inchiostro su carta.
Il Teatro di Marcello
articolo
clicca per leggere l'articolo
Dedica: il nipote dell'Imperatore Augusto
Costruito: 11ac.
capienza: 13,500
Il Teatro
Come oggi, l'intrattenimento era il modo ideale per mantenere ordine e un senso di benessere nella società. Augusto, nel primo secolo ac. stava costruendo un nuovo sistema di governo, dopo secolo il potere di Roma era stato nelle mani del senato, ma ultimamente era segnato da lotte interne e guerre civili. Augusto voleva eliminare questo problema creando un culto di personalità, il Princeps sarebbe un punto fisso in una società ordinata. Augusto capiva che la creazione di questo culto dipendeva dalla volontà del popolo, e che questa volontà poteva essere vinta con cibo, intrattenimento e divismo. sagre, tv e gossip. Controllare l'Egitto garantiva l'abbondanza di grano, e l'intrattenimento ed il divismo sono al lavoro nel Teatro di Marcello. il nome del nipote e presunto erede era onnipresente mentre gli spettatori godevano i blockbuster nel teatro più moderno e tecnologicamente avanzato.
Il Tempio di Apollo
Un tempio ad Apollo sta qui almeno dal 431ac, subendo ricostruzioni e restauri negli anni. La struttura più recente è stata finanziata da Gaio Sosius nel 34ac. Durante il suo governato in Siria, Sosius aveva vinto un guerra che risultava nel dominio di Roma sulla Giudea e l'installazione di Erode come cliente. Sosius attribuì la vittoria ad Apollo e ricostruì il suo tempio come parte delle celebrazioni trionfali. In tempi moderni i resti sono stati scavati sono finiti nel museo di Montemartini, tranne le tre colonne che rimangono ancora sul sito, rialzate nel 1940.